Poesie scelte da Scrivere.info

Cammino

Maurizio Melandri

Riflessioni

Vago ed incerto questo cammino
ma la vita esprime se stessa avanzando
ed io non posso sostare
anche quando avrei voglia di stendermi
sotto un albero
al suono flebile delle foglie d'autunno.

Se il mio corpo resiste
e le mani toccano spinte di luce contraria
il mio compito qui è camminare.

Ed io avanzo
in questa parodia di suoni
in questo groviglio di emozioni
da opporre alle tue oscure parole
al tuo procedere cauto.

Anche questa notte
mi ritroverà smarrito
a gareggiare con te
nel tentare l'assurdo
percorrendo sentieri
di carta inaridita.

Maurizio Melandri | Poesia pubblicata il 25/03/10 | 4183 letture| 5 commenti

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Maurizio MelandriPrecedente di Maurizio Melandri >>
 
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.


5 commenti a questa poesia:
«Si deve camminare, andare, avanzare perennemente in questo pellegrinaggio. Non possiamo sostare nemmeno un momento. Tentare l'assurdo di carta, forse, a volte, ma sempre in un inarrestabile cammino che non dà tregua.»
hy ju

«La vita coi suoi toni incalzanti, a volte, ci impedisce di soffermarci un attimo per prendere respiro e godere di un attimo di serena riflessione...
Intensa espressività e musicalità in una lirica graditissima alla lettura»
Silvia De Angelis

«Poesia che trasmette emozioni forti, si percepisce la difficoltà di questo cammino che diventa carta inaridita. Tuttavia non manca l'avanzare difficoltoso e non si denota resa. Molto apprezzata!»
Raggioluminoso

   «Poesia molto bella d'intense emozioni quel desiderio di fermarsi per un po' si smorza di fronte al richiamo della vita stessa che incalza e sprona ad andare sempre avanti. Apprezzatissima e tanto sentita»
Shelly Nicole Del Santo

«molto coinvolgente l'incedere lento, paziente, nella speranza di poter al fine congiungere i sentieri, una spinta che riesce a vincere il sofferto desiderio di rinunciare, di fermarsi e guardarsi dentro. Profondamente sentito lo smarrimento e forse il travaglio dell'anima. La conservo con immenso piacere.»
Enrico Baiocchi


Per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere
 
Maurizio Melandri ha pubblicato in questo sito:
 Le sue 22 poesie

La prima poesia pubblicata:
 Assenza (15/01/10)

L'ultima poesia pubblicata:
 Mia (21/05/17)

Una proposta:
 Non parlerò più (13/04/16)

La poesia più letta:
 Arpa Celtica (15/11/11, 8027 letture)

  


Maurizio Melandri

Maurizio Melandri

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…

Ha una biografia…

Maurizio Melandri Leggi la biografia di questo autore!



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie scelte più recenti nel sito:

 

Copyright © 2018 Scrivere.info