Poesie scelte da Scrivere.info

31 luglio 2010 afghanistan tagliati naso e orecchie perche'fuggita dallo sposo

Silvia De Angelis

Cronaca

Ingrato ignobile accadimento
gravemente addita
l'acerba esistenza
giovane talebana

Persi solari riflessi
divenuti ombrosi
in spietata coniugale schiavitù
Alisha slega i suoi polsi
ventilando agognata fuga
sfiorata per solitario breve attimo

Catturano suoi spietati carnefici
dediti loquaci anfratti
ove boia, efferato giudice
crudele emette punitiva sentenza:
mutilazione naso e orecchie

Rude aguzzo coltello
afferrato dall'impietoso consorte
orrendamente devasta, deturpandolo
delicato viso ragazza

Ora umana solidale associazione
la donna custodisce in segreto luogo
donando completa assistenza
provvedendo ricostruzione suo volto

Silvia De Angelis | Poesia pubblicata il 06/09/10 | 3584 letture| 27 commenti

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Silvia De AngelisPrecedente di Silvia De Angelis >>
 

Nota dell'autore:

«E' davvero incredibile e vergognoso, come, ancora oggi debbano accadere avvenimenti
così gravi e cruenti a danno delle donne, anche se parliamo di paesi culturalmente arretrati...
»

 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.


27 commenti a questa poesia:
«Ogni giorno le nostre orecchie, i nostri occhi vengono anch'essi mutilati da questi orrendi e incivili atti, il peggio è che ormai ci stiamo abituando e fanno sempre meno notizia, sempre di più mi accorgo che stiamo lasciando ai nostri figli una "civiltà" barbara che sembra non rendersi conto che ha già varcato la soglia del secondo millennio. Un encomio all'autrice per la sensibilità.»
Enrico Baiocchi

«Una riflessione che è sollecitata da un evento che, come altri, ci fanno comprendere come sia diffusa nel mondo una cultura di morte che condanna e viola, in modo particolare, i diritti delle donne. Intelligente, preziosa, stilisticamente impeccabile. Un capolavoro.»
Loreta Salvatore

«Non so se sia maggiore lo sdegno ed il raccapriccio. Raggelante la notizia di cronaca... pregevole la segnalazione in forma poetica della stessa.»
mario calzolaro

«E' difficile trovare parole per simili fatti – si può solo sperare che sia l'ultima volta che acccade questo.»
Berta Biagini

«Questi sono veri e propri delitti dell'anima che purtroppo per una popolazione ove non vige più quel valore umano, è solo accadimento senza alcun peso... Una donna "punita" secondo una legge di uomini malvagi... Grazie Silvia una poesia di grandissimo contenuto e stupenda per i versi che catturano!»


«Versi struggenti che ci catapultano in un mondo violento dove il fanatismo regna sovrano e dove la donna assurge a schiava senza diritti e senza valori. Non ci resta che piangere e pregare.»


«non è facile commentare questa lirica poiché tutto si ribella simili barbarie dove il rispetto dell'altrui persona è equivalente a niente, ho visto molti animali avere più cuore di quelle persone.»
Calogero Pettineo

«Ma chi l'ha detto, che viviamo in un mondo civilizzato? Il Medioevo non è ancora terminato e non sappiamo quando potremo davvero dire di essere entrati in una nuova era!»
Nemesis Marina Perozzi

«pultroppo in molte parti del mondo ed anche qui le donne son il bersaglio per orrende mutilazioni violenze che arrivano alla morte lirica molto sentita ed apprezzata»
Mr Magoo

«La violenza ha sempre generato altra violenza.
Nessuna legge che possa definirsi umana dovrebbe sentirsi autorizzata ad emettere barbare sentenze di morte per mano di esseri umani nei confronti di altri esseri umani.
Nessuno può uccidere una vita umana se non e solo per legittima difesa.
A dir poco, è sconvolgente e terrificante ciò a cui ancora dobbiamo essere costretti a dover assistere.
Ma nessuna parola, credo, potrà mai essere sufficientemente appropriata a definire una simile aberrante realtà.
Denuncia sociale Condivisissima!»
Anna Maria Scamarda

«Mi unisco assolutamente al tuo pensiero e aggiungo è VERGOGNOSO
che esistano certe cose viviamo davvero in un brutto mondo
versi che fanno riflettere scritti in modo impeccabile da una mano molto attenta e sensibile nella sua crudeltà e realtà è bellissima»
Danielinagranata

«Sempre molto attenta e sensibile ai mali che affliggono la società. Condivido pienamente il tuo pensiero espresso con la solita grazia in una lirica intensa e profonda.»


«usanze barbare, come anche l'infibulazione, lapidazioni, la tortura, basta!
bellissima poesia»
Citarei Loretta Margherita

«Non ero al corrente di questo fatto di cronaca, pultroppo in alcune parti del mondo barbarie come queste sono all'ordine del giorno... oltr che manifestazioni d'indignazione, non saprei come potr agire... bisogna cambiare dalla radice o concentrarci sulle nuove generazioni...
Lirica che m'ha toccato il cuore, grazie»
Gerardo Novi

   «purtroppo assistiamo solamente senza che nessuno faccia niente per questo tipo d'assassinio... sembriamo esseri senza civiltà...
poetessa nel tuo dire sei grandissima...
complimenti e abbraccio»
Splendido Leotta Michele

«E' una diversa evoluzione la loro... Difficile per noi comprendere il loro sentire che a noi appare inaudita crudeltà... Versi molto sentiti e apprezzati per il tema che trattano»
Lina Sirianni

«L'umana bestialità sta superando ogni limite. Una notizia orribile, ulteriore tassello del mosaico di un mondo che sta andando in rovina. Lirica molto bella, che mette i brividi, condivisa e apprezzata sia nello stile che nel contenuto.»
Felice Di Giandomenico

«noi ci indignamo per quel che accade intorno sovente in altre culture, un tempo scrissi "infibulazione" (per la festa della donna) anch'io indignato, ma poi ripensandoci ho capito che in fondo altre realtà e culture non fanno altro che quello che anche i nostri avi facevano (vedi l'inquisizione... streghe al rogo, lapidazioni ecc... ec...) e neanche molto tempo fa il cuncubinaggio era penalmente perseguito anche in italia ...sono solo tempi sfalsati, possiamo solo indignarci ed aspettare che le situazioni evolvano»
Massimo Mangani

«cultura mentalità assurda orrenda cruenta che da secoli vige, donne che subiscono atrocità inaudite che ci inducono a pensare che il mondo animale sia migliore dell'umano. Grandiosa poesia da encomio! abbracci Silvia grazie per averla scritta!»


«Una storia da brivido come tante altre subite dalle donne a causa dell'umana cattiveria... Profonda e toccante Silvia, molto condivisa nel pensiero.»
Angela Rainieri

«Non capirò mai, lo so. Provo a giustificare certi atti brutali con la considerazione della loro diversa cultura... ci provo, ma non basta.
Grazie Silvia per la tua sempre attenta sensibilità.»
Kiaraluna

«Solo condanna per l'efferatezze di costoro che si spacciano per umani, non trovo altra definizione se non mostri. Nessuno nel mondo animale è così crudele.
Grazie Silvia sempre puntale nel mettere in evidenza le storture che ci affliggono.»
marcello plavier

«disumanità alla massima potenza... e sono sempre le donne che ne pagano le spese... non ci sono giustificazioni per un atto del genere. La donna sempre al centro della violenza da parte dell'uomo, sia fisica che psicologica. Versi scritti in modo splendito che mettono in luce quella brutalità che deve essere sconfitta con l'aiuto di tutta l'umanità»
Mirella Santoniccolo Mairim14

«Ogni poesia che tratta l'argomento qui così bene verseggiato dalla nostra autrice, meriterebbe non solo un fiocco o una segnalazione. Andrebbe affissa dappertutto, in ogni luogo, affinché il grido si senta e lasci un eco perenne... Complimenti e plausi!»


«Si continua a discutere e parlare di diritti delle donne come principio fondamentale del progresso sociale... e in gran parte del mondo la donna è ancora schiava, senza diritti, indecorosamente vituperata e condannata ad una esistenza miserrima e tiranneggiata...
Splendida lirica per sensibilità ed eleganza!»
Tiffany 70

«speriamo siano le ultime vittime
di una realta amara che dura da sempre
ma come cambiare tale realta?
eppure sono seguaci di un dio
nel quale credono più di noi

poe denuncia molto sentita.»


«Tutto ciò che succede e d'inaudita e orribile violenza, sù inermi e indifesi, fà terrore l'uomo capace di simili terribili atrocità...mi vergogno di appartenere a questa razza "U M A N A".Grandi versi, metto fiocco!»
Dany Blasi


Per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere
 
Silvia De Angelis ha pubblicato in questo sito:
 Le sue 264 poesie

La prima poesia pubblicata:
 Nuovo nascer (12/11/09)

L'ultima poesia pubblicata:
 Complice di te (02/06/11)

Una proposta:
 Quella via (13/11/09)

La poesia più letta:
 Porno (03/06/10, 8118 letture)

  


Silvia De Angelis

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…

Ha una biografia…

Silvia De Angelis Leggi la biografia di questo autore!

Ha pubblicato…

Anime in versi
Autori Vari
Antologia degli autori del sito Scrivere
Pagine: 132 - Anno: 2012
ISBN: 9781471686061


Tu che mi ascolti
Autori Vari
Le poesie che hanno partecipato al Premio di Poesia Scrivere 2010, con tutte le opere partecipanti ed i vincitori
Pagine: 240 - Anno: 2012
ISBN: 9781471686108


Se tu mi dimentichi
Autori Vari
Le poesie che hanno partecipato al Premio di Poesia Scrivere 2011, con tutte le opere partecipanti ed i vincitori
Pagine: 208 - Anno: 2012
ISBN: 9781471686214




Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie scelte più recenti nel sito:

 

Copyright © 2017 Scrivere.info