Poesie scelte da Scrivere.info

Un pierrot vestito da geisha

Moreno Tonioni

Donne

Guardi quel maschio ancestrale, epicureo gaudente fra le tue calde braccia di messalina,
divenire asceta virtuoso nel baciare i propri figli e la madre di essi.
Come fragile anfora dall’apparente durezza colma di inezia
in ogni donna non consanguinea vede la femmina dissoluta alla quale nulla è dovuto.
Epidermica creatura incapace di ravvisare oltre la superficiale parvenza!

Impalpabile come una piuma che giunge al suolo il tuo urlo di geisha, afono e silente,
scuote l’anima accompagnandolo con lo sguardo mentre varca l’uscio
gli occhi e il volto, disincantati e fieri, di chi ben conosce l’uomo.
Luminose stelle cadenti tracciano una scia luminosa sulle tue guance scavate dagli anni e dai perituri amori

Nello specchio il tuo viso madido di lacrime salate è riflesso come luna e stelle in un quieto stagno.
Maschio ancestrale, irresoluto, incerto, vile, navighi alla ricerca della donna valchiria,
approdando poi con la fragile chiatta dell’insicurezza nella baia delle vergini...
Ti nutri del suo corpo di messalina straziandone l’anima con un vacuo "ti amo"
e già ne hai rigettato il pensiero.

La geisha rannicchiata ai piedi dell’ancora caldo giaciglio, ginocchia piegate al petto
mani sulle guance, tristemente si accarezza il volto attendendo il nuovo tramonto.
Lo sguardo edotto e disilluso di un pierrot nella grandiosa cornice di luna e mille stelle,
amato e cantato,
per il breve tempo che il sole compie l’eterno rito.

Moreno Tonioni | Poesia pubblicata il 02/10/10 | 7009 letture| 7 commenti

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Moreno TonioniPrecedente di Moreno Tonioni >>
 

Nota dell'autore:

«Secoli d’evoluzione del genere umano hanno generato scoperte sino pochi anni fa considerate fantascientifiche.
Secoli d’evoluzione non hanno minimamente scalfito il pregiudizio che fa di una donna libera una sgualdrina e di un uomo dissoluto un vero uomo.
Questa mia ha partecipato senza successo al premio "Scrivere 2010" nella categoria speciale violenza sulla donna, e è arrivata finalista sei mesi dopo in un’ulteriore concorso trasteverino indetto dall’Associazione Marel.
L’immagine allegata è un disegno dell’amato Schiele "accovacciata".
»

 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.

7 commenti a questa poesia:
«Assolutamente devastante!
Incantevole nell'incedere della parola che compone un'immagine straziante conducendo la riflessione sulle umane miserie che rendono orrendamente doloroso il vivere.
La solitudine pavida esonda in un onda di disperato silenzio.
Splendida!!!»
Oriella Del Col

«Una violenza... come dice la Barone... psicologica che ancora oggi è sempre intatta... un rapporto uomo donna dalle mille diversità...in cui la donna viene sempre vista come utilizzo da consumare ai propri scopi, quelli dell'uomo... così pronto a girarsi sui suoi passi...
Maschio ancestrale... emblema che ha saputo conquistarsi l'uomo... scivolando freddamente su sguardi... edotti e disillusi... di una donna...
Apprezzata per lo stile poetico...»
Antonio Biancolillo

«Bella, profonda... vera... io ci metto un bel fiocco. Merita, eccome se merita ed aggiungo i miei complimenti!...altro che boh!»
Duilio Martino

«Lirica di indubbio valore nella stesura e nel contenuto, tenendo conto che L'Autore, seppur maschio, ne valuta tutti i risvolti denunciando una cultura difficile da sradicare.
Nonostante il tempo passi e modifichi in ogni settore: dai valori primari, ai modi di dire e pensare, ciò che riguarda il comportamento femmineo, rimane invariato a nostro discapito. Superficialità di pensiero di chi vuol alleggerire responsabilitò che in realtà sono da condividere tra le due parti, maschile- femminile.
Al Poeta che ha dimostrando sensibilità all'argomento, un plauso.»
DonnaFPgreeneyed

   «Devo farti i miei complimenti, grazie per aver trattato il tema... spesso episodi di violenza vengono sottovalutati, con superficialità denominati in modo ipocrita, perché è più comodo chiudere gli occhi... bravo!»
Rita Stanzione

«Moreno... eccellente il componimento... ottima la scelta degli "accessori"!»
mario calzolaro

«Esiste una violenza che è fisica perlopiù, botte che lasciano il segno sul corpo, esiste una violenza che è psicologica, la paura ed il terrore, ne esiste una ancora diversa, quella che fa di una donna un oggetto, da consumare, usare, ripagandola con un bugiardo "ti amo" per poi andare via senza voltarsi indietro, senza un pensiero, senza una carezza, senza... pietà.
Poesia di una bellezza che toglie il fiato, il racconto di una donna che è molte donne, di una storia che è molte storie, di qualcosa che alcuni chiamano anche amore ma amore non è mai.
Notevole, divina, incredibile, bellissima. Un inchino al poeta!»
Annamaria Barone


Per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere
 
Moreno Tonioni ha pubblicato in questo sito:
 Le sue 31 poesie

La prima poesia pubblicata:
 L’ultimo respiro (21/05/10)

L'ultima poesia pubblicata:
 Sorella luna (08/10/17)

Una proposta:
 Sarà... domani (21/05/17)

La poesia più letta:
 Il bacio sulla bocca (18/08/10, 12425 letture)

  


Moreno Tonioni

Moreno Tonioni

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…

Ha una biografia…

Moreno Tonioni Leggi la biografia di questo autore!

Ha pubblicato…

Anime in versi
Autori Vari
Antologia degli autori del sito Scrivere
Pagine: 132 - Anno: 2012
ISBN: 9781471686061


Tu che mi ascolti
Autori Vari
Le poesie che hanno partecipato al Premio di Poesia Scrivere 2010, con tutte le opere partecipanti ed i vincitori
Pagine: 240 - Anno: 2012
ISBN: 9781471686108


Se tu mi dimentichi
Autori Vari
Le poesie che hanno partecipato al Premio di Poesia Scrivere 2011, con tutte le opere partecipanti ed i vincitori
Pagine: 208 - Anno: 2012
ISBN: 9781471686214




Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie scelte più recenti nel sito:

 

Copyright © 2018 Scrivere.info