Poesie scelte da Scrivere.info

Quello sguardo

carla vercelli

Famiglia

Dei tuoi occhi color di un cielo terso
ricordo bene la luce e quello sguardo
diretto ad elargir sorrisi e carezze
a me bambina che da te pendevo

Non comprenderò mai abbastanza
delle tue mani operose e liete la costanza
per migliorare ciò che ti circondava
inclusa la mia vita e il mondo a venire

E del dolore che t'attanagliò il corpo
negli ultimi tempi del tuo incedere
serbo lo sguardo mio di tenerezza
nel ribaltarsi dei ruoli dell'amore

Or tu sei fra i santi a ridere e a cantare
ed una piccola stella come mi chiamavi
culla il tuo riposo dolce e meritato
di un angelo tornato all'alveare

carla vercelli | Poesia pubblicata il 31/10/10 | 4913 letture| 8 commenti

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di carla vercelliPrecedente di carla vercelli >>
 

Nota dell'autore:

«A mio padre»

 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.


8 commenti a questa poesia:
«molto bella, le tue parole sono splendide nel ricordo indelebile di una Cara persona»
Fulvio Beati

«stupenda ed emozionante... non aggiungo altro, solo complimenti sinceri»
Emanuele Martina

«Li ricordo anch'io, gli occhi e lo sguardo di mio padre, che sono rimasti quelli di allora, quando, bambina di otto anni, lo vidi per l'ultima volta...
Non ebbi il tempo di sentirgli dire di no! Non ebbi il tempo...»
Nemesis Marina Perozzi

«Sono ricordi che mai potranno sbiadire nella nostra mente... sono quegli sguardi così compiaciuti... così sorridenti... così seri per un rimprovero... che ci porteremo dentro di noi... a cui attingeremo nostalgicamente le nostre emozioni dei valori della famiglia...
Apprezzatissima...»
Antonio Biancolillo

   «Sono fra coloro che ha votato questa splendida ode
piena d'amor filiale e densa di emozionanti singulti, la chiusa vale tutta la poesia molto sentita e apprezzata»
marcello plavier

«Ho votato questa poesia immediatamente leggendola. Il tema è purtroppo a me vicino. Troppo vicino. Grande emozione, applausi ad un'autrice che non credo di conoscere ancora...»
Antonella Bonaffini

«Una bellissima poesia, sincera e delicata, una splendida dedica ad un padre che ha cercato di trasmetterci quegli immensi valori che purtroppo quando siamo giovani non sempre riusciamo a comprendere nella loro enorme importanza, che solo con il tempo sappiamo apprezzare e fare nostri, piantandoli con amore infinito nell'animo di chi un giorno saprà dirci grazie. Un voto strameritato. Auguri.»
Enrico Baiocchi

«C'è sempre qualcosa che rimane indelebile dentro di noi, di un proprio caro a rimanere accesso, come uno sguardo color del cielo, mentre accarezzava e sorrideva alla sua bambina.
Commovente!»
Doraforino


Per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere
 
carla vercelli ha pubblicato in questo sito:
 Le sue 21 poesie

La prima poesia pubblicata:
 Rosa selvatica (14/05/10)

L'ultima poesia pubblicata:
 Due usignoli (07/06/19)

Una proposta:
 Guadando il fiume (12/07/17)

La poesia più letta:
 Regalami un interno di Vermeer (11/04/11, 6267 letture)

  


carla vercelli

carla vercelli

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…

Ha una biografia…

carla vercelli Leggi la biografia di questo autore!



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie scelte più recenti nel sito:

 

Copyright © 2020 Scrivere.info