Poesie scelte da Scrivere.info

Quando c'era il calamaio, c'erano meno schizzati in giro

Aldo Bilato

Riflessioni

Sorrido all'acido che
mi brucia la gola
reflusso di parola

se mi rinviene un
qualsivoglia concetto
te lo sputo in faccia
stai sicuro/a

poi vediamo
chi chiama chi
chi interviene

uniti al centro
alternativi
non reggendo più
decido di suicidarmi

prima però aprirò
un nuovo topic
così che se ne possa
almeno discutere

e se ti vuoi difendere
lascia le armi in portineria
fatti perquisire

a questo punto
sarei propenso per
un nuovo "Maggio"

una stagione del nostro
scontento
che ormai un'era è
diventata

potere e persecuzione
alla carta stampata
al gallo e alla gallina
che per prima se l'è cantata

da oggi scriverò solo
con la bic inchiostro blu
il nero smagrisce troppo
il mio pensiero.

Aldo Bilato | Poesia pubblicata il 16/11/10 | 4443 letture| 21 commenti

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Aldo BilatoPrecedente di Aldo Bilato >>
 

Nota dell'autore:

«c'è crisi... e tu mi parli d'ipocrisia e di metrica sbagliata... ma vah!... cià*
oggi: come con chi ce l'ho?...questa poe è di un anno e mezzo (quasi) fa...
credo d'averci visto lungo... o no?... c'è sempre più crisi!...aricià!!!!
»

 

Creative Commons LicenseQuesta poesia è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons: è possibile riprodurla, distribuirla, rappresentarla o recitarla in pubblico, a condizione che non venga modificata od in alcun modo alterata, che venga sempre data l'attribuzione all'autore/autrice, e che non vi sia alcuno scopo commerciale.


21 commenti a questa poesia:
«Molto bella... l'ho capita perfino io che son novello alla rima e al verso... se ci sia o meno compatibilità con altri non deve essere affar nostro... ci può essere il confronto ma... ognuno poi fa i conti con se stesso... non vorrei fare retorica ma condivido il pensiero di Dante "Non ragioniam di loro ma guarda e passa" proviamo a guardare oltre per essere sempre noi stessi... Comunque complimenti»
antonio alberto fiorino

«...davvero potente arriva dritta alla meta e guistamente!! l'acido brucia la gola sempre più spesso e la supponenza ci è sempre di più alle costole!! quindi sacrosanto sputare in faccia qualsivoglia concetto a chi che sia quando occorre!! ...e speriamo che l'inverno del nostro scontento divenga primavera!!»
Paola Galli

«Che cosa ti sei bevuto... questa è da sballo veramente... tragicomica... di un'ironia stratosferica... superbellissima e non dico altro!»
Clara Gismondi

«geniale, graffiante con metafore originalissime ed azzeccate. la chiusa è da sballo!»
Franca Donà astrofelia

«Giusto Aldo... quanta stupidità c'è in giro. Bellissima poesia, da leggere e riflettere. Piaciutissima e sempre originale e assolutamente personale.
Complimenti e br avissimo.»
Ela Gentile

«una poesia che è un incanto da leggere, ed assaporare piano...
uno stile inconfondibile, di grande spessore...
Poesia con la P maiuscola, questa.»
Salvatore Ferranti

«nessuno avrebbe mai potuto pensarla e soprattutto esprimerla così questa emozione che riferisce a chi per beata comodità null'altro ha da pensà che infastidir il mondo, naturalmente il mondo ne è pieno e capitano Immer wieder (di continuo) per dirla alla tedesca, le incontri dovunque persone così, sul lavoro, al bar e anche nei luoghi dove si dovrebbe stare per gioire e riempirsi l'animo. Purtuttavia, mi sorge sempre spontanea una frase che nella mia famiglia ricorre spesso " il mondo è bello perché è vario" e se di questa varietà fanno parte anche gli opposti negativi, beh! lasciamo correre, tanto il nostro destino non lo cambieranno di certo loro e chi ha valore da mostrare prima o poi lo mostrerà. A parte la mia disquisizione, Bells. poe»
Barbara Golini

«Penso di aver capito l'antifona... ed ill senso del rigurgito... La creatività e l'arte a volte hanno bisogno di "trasgredire" per poter gustare il sapore di nuove scoperte... Cià...Amico... sei forte.»


«poveri noi ...avrei da scrivere per un mese ma qui mi fermo - sempre veritiere e grandiose composizioni ...guarda ti saluto e basta ...la massa ammassa e livella in basso ...ma stanne certo in futuro ritornerà il calamaio»
Massimo Mangani

«davvero c'è crisi, la vita è divenuta lotta per soppravvivere, poi si aggiungono lotte quotidiane preda e predatori, grande Aldo poesia sentitissima appieno condivisa»


«C'è crisi dappertutto e non solo, anche mancanza di tolleranza ed elasticità di pensiero. Ogni pretesto è buono per darsi addosso... credo che presto dovremo chiedere al vicino di banco il permesso di respirare... perché respiriamo in un modo che non approva...»
Kiaraluna

   «dei pensieri e parole ogni uno ne fa prole... ma pennini e biro o di qualsiasi altro che sta in giro... sono poche le premesse ...ora sono stilate a forma di compresse come pillole da inghiottire... e fa male il loro sentire... e di tutto questo il meraviglioso poeta ne fa conto... portandoci l'esatto resoconto...
sei incatevole poeta eccellente... ti abbraccio col cuore... complimenti»
Splendido Leotta Michele

«Bic... bic... la mia è anti- po- cri- ta. cri- si... anche se è inchiostro nero... una cristal clic... e nel clic clic si rafforza il pensiero... e lo sputo- concetto arriva come un siluro... prova! Sempre grande n1... cià...»
Pk

«Satira, ribellione e metafore per un ennesimo piccolo capolavoro di Aldo.»
mario calzolaro

«Hai proprio ragione; quando c'era il calamaio c'erano meno schizzati. Che tristezza adesso, con queste tastiere elettroniche che fanno buttare parole di getto senza connessione alcuna tra il cervello e la lingua... Bravo. Cià»


«Perché mi sembra una poe dedica a... Forse mi sbaglio ma chi si leggerà in questi versi così perfetti, deve solo incassare e andare via. La chiusa una piccola chicca. Piaciuta»
neferlabella

«C'erano meno schizzati e usavano il pennino solo coloro che avevano studiato la calligrafia... adesso (come si suol dire)... la carta da musica in mano ai cocchieri»
Azar Rudif

«il potere dell'inchistro e della mente ti sputa in faccia sempre ... l'istigazione che bella melodiaaaa! geniale come sempre piaciutissima»


«Eh sì penso che sia così, quando c'era il calamaio molti altri erano i problemi e non certo quello della scrittura.
Viene mai detto che chi sta peggio non si suicida? Deve troppo fare i conti e non ha altri pensieri se non quello di sopravvivere - così dicono le statistiche - strano ma vero!»
Raggioluminoso

«eh... situazione comune ai parolai della domenica, che hanno poca vita da vivere... meglio litigare con il gusto della discussione inutile.»


«la grandezza di un uomo si denota anche dai suoi versi...
Sempre sia lodato Aldo Bilato...»



Per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere
 
Aldo Bilato ha pubblicato in questo sito:
 Le sue 106 poesie

La prima poesia pubblicata:
 Genova (21/11/09)

L'ultima poesia pubblicata:
 Ristagnano i sogni (14/02/17)

Una proposta:
 Spogli viali (31/01/16)

La poesia più letta:
 Vorrei baciarti (30/12/09, 10769 letture)

  


Aldo Bilato

Aldo Bilato

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…

Ha una biografia…

Aldo Bilato Leggi la biografia di questo autore!

Ha pubblicato…

Anime in versi
Autori Vari
Antologia degli autori del sito Scrivere
Pagine: 132 - Anno: 2012
ISBN: 9781471686061


Tu che mi ascolti
Autori Vari
Le poesie che hanno partecipato al Premio di Poesia Scrivere 2010, con tutte le opere partecipanti ed i vincitori
Pagine: 240 - Anno: 2012
ISBN: 9781471686108




Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie scelte più recenti nel sito:

 

Copyright © 2020 Scrivere.info