Poesie scelte da Scrivere.info

Le parole degli amanti

Nemesis Marina Perozzi

Introspezione

Nel controluce di una prospettiva
trasversale che separa la terra
velata di un candido ricamo
dal greto del fiume
tinto di celeste berillo,
osservo le parole abbandonate
dagli amanti distratti,
che il becco affamato dei pettirossi
raccolgono, tra le foglie e le pigne
lasciate a decomporsi tra la ghiaia
sulla battigia sferzata dal vento.

Tra le tante ho riconosciuto le mie,
sfilacciate lacerate respinte,
lasciate a spegnersi nella desolazione
di un campeggio deserto
chiuso per cessata attività,
sotto i raggi di un sole
che finge l'allegria della primavera
bucando il cielo di un inverno
cupo e definitivo.

Nemesis Marina Perozzi | Poesia pubblicata il 19/12/10 | 3996 letture| 23 commenti

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Nemesis Marina PerozziPrecedente di Nemesis Marina Perozzi >>
 

Nota dell'autore:

«Fotografare la neve il giorno dopo, non sempre mantiene la magia del giorno prima...»

 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.


23 commenti a questa poesia:
«quanti tipi di silenzio conosciamo? quante volte ne parliamo al nostro amato o alla nostra amata? ti dono ogni mio silenzio, ogni mio sentire ... ogni neve del giorno dopo... bellissima»


«Sembra primavera ed invece è inverno, quello dove fa tanto freddo quello la cui neve ha ricoperto le parole degli amanti che... forse non si amano davvero
Bella e particolare poesia anche se triste
Brava come sempre»
Rosy Marchettini

«Una splendida lirica estremamente apprezzata...
Complimenti!»


«Diventano come la neve a volte, le parole degli amanti... fredde, polverose, sedimentate e piene di macchie della vita. Immensamente suggestiva e altrettanto riflessiva, piaciutissima Marina.»
Kiaraluna

«Un paesaggio malinconico e innevato che suscita forse ricordi ed emozioni represse come le parole di amanti disillusi che fingono di amarsi.
E' profondamente bella»
Shelly Nicole Del Santo

«le parole degli amanti lasciate lì come un campeggio chiuso che appare desolato, surreale quasi spettrale malgrado il sole, che d'inverno finge da primavera ogni verso è intensa poesia da brividi di emozioni, indimenticabile lirica,»


«Una velata malinconia avvolge questi pensieri
un sentire che si sprigiona dal cuore
intensa e bella la poesia e bella la foto e bello il video»
Danielinagranata

«Marina la foto è fantastica, abbinata a questa musica e versi che suonano di serenità! L'ultima strofa è una metafora dentro l'altra che fa emozionare e piagere. Bellissima Marina, una tra le tue più belle direi! !»
Daniela Pacelli

«una poesia molto bella, da leggere con la mano sul cuore...»
Salvatore Ferranti

«Spesso l'amore, coi suoi premeditati tranelli, è in grado di disciolgere, come neve, le nostre parole imbastite di profondo sentimento... ormai disperso del tutto...»
Silvia De Angelis

«La meraviglia per questi tuoi versi è frastornante... scavano in profondità emozione che non farò svanire
nei miei giorni futuri! La conservo ... Grazie, per i tuoi pensieri!»
ZulliNicola

«Il giorno dopo... così al pallido calore del sole si sparpagliano le effimere parole d'amore, come foglie appassite, tra sogni disciolti come neve...
Incantato madame...»
Pino Tota

   «le similitudini da lei usate rendono magica la composizione e la sua introspezione scava nel fondo anche al lettore che non puo' che leggerla e rileggerla come ho fatto io. complimenti bellisima poesia ciaok.»


«metafore ricercate ed azzeccate per descrivere la profondita' e la lacerazione che portano le parole perdute dagli amanti... di malinconia densa di tristezza e forse un pizzico di rassegnazione... il tutto con grande forza emotiva... che»
Midesa

«La profondità di pensiero dell'autrice non finisce mai di meravigliarci – mi piace leggere in quel becco affamato dei pettirossi, la ricerca di cibo lasciato da quei due cuori che hanno sicuramente vissuto momenti indimenticabili – chissà, forse è la neve che mi fa essere una volta ogni tanto ottimista.»
Berta Biagini

«parole di amanti lasciate a consumare come neve, sporcata e calpestata del giorno dopo... amori finiti, delusioni e parole che sanno di cose vecchie.»
Franca Donà astrofelia

«Mi viene da dire: " L'amore è eterno quando dura!" Ci sono più amanti delusi nel tempo che stelle che piovono dal cielo. Credo sia necessario rassegnarsi e lasciarsi invecchiare. Bella poesia.»


«Ritrovare dopo tempo le parole d'amore, ormasi sfilacciate, respinte e lacerate è molto desolante, come appunto vedere la neve che rimane dopo la magia del giorno prima. Toccanti i tuoi versi, molto belli e condivisi.»
Ela Gentile

«quante parole d'amore si dicono in quell'attimo, parole che evaporano come fumo, lasciando poi un vuoto nel cuore, ferendolo per le disilluse attese, molto ma molto bella, la sento anche mia.»
Citarei Loretta Margherita

«In controluce il giorno dopo scompare la bellezza di un paesaggio ammantato di neve, così come la meraviglia del momento vissuto. Proiezioni della propria interiorità nei tratti di un paesaggio appena illuminato da un debole sole. Versi di notevole vis poetica che mi conducono nella contemplazione di intime e suggestive sensazioni.»
Loreta Salvatore

«tra malinconia e cruda realtà... ciò che rimane in certe situazioni
è solo neve sciolta al sole... del giorno dopo... cià*»
Aldo Bilato

«neanche il manto immacolato della neve è riuscito a nascondere agli occhi indiscreti le follie estive degli amanti, lasciate non credo per distrazione ma per riempire il cesto dei ricordi a cui attingiamo quando l'inverno ci impigrisce e ci rattrista.»
Enrico Baiocchi

«Le parole degli amanti si spargono sulla battigia del cuore dove onde discontinue s'infrangono lasciando segni da ricordare.
Lirica molto apprezzata, brava come sempre.»
Gianny Mirra


Per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere
 
Nemesis Marina Perozzi ha pubblicato in questo sito:
 Le sue 183 poesie

La prima poesia pubblicata:
 Il giardino del re (28/12/09)

L'ultima poesia pubblicata:
 Il viatico (10/04/16)

Una proposta:
 L’incommensurabile orrore della morte (21/03/14)

La poesia più letta:
 Flamenco (02/03/10, 9439 letture)

  


Nemesis Marina Perozzi

Nemesis Marina Perozzi

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…

Ha una biografia…

Nemesis Marina Perozzi Leggi la biografia di questo autore!

Ha pubblicato…

Festa delle Donne 2010
Autori Vari
Poesie per la Festa delle Donne. Il lato femminile della poesia
Pagine: 107 - Anno: 2010
ISBN:


Cristalli nel vento
Autrici del sito Scrivere
Una raccolta di poesie è talvolta cosa stucchevole se non sorretta da un’idea che dia coerenza a un “canovaccio”, una sorta di filo di Arianna che conduca il lettore alla scoperta di un significato d’assieme. In verità un’idea in questa pubblicazione c’è ed è “forte”: sedici poetesse, dotate di spiccato lirismo e felicemente ispirate, cantano la vita attraverso le sfaccettature di uno smeriglio di cristallo. Cristalli nel vento, è l’opportuno titolo dell’opera, e son davvero puri petali di cristallo queste liriche, petali da strappare uno per uno.
Pagine: 182 - Anno: 2010
ISBN: 978-88-95160-26-9


Tu che mi ascolti
Autori Vari
Le poesie che hanno partecipato al Premio di Poesia Scrivere 2010, con tutte le opere partecipanti ed i vincitori
Pagine: 240 - Anno: 2012
ISBN: 9781471686108


Se tu mi dimentichi
Autori Vari
Le poesie che hanno partecipato al Premio di Poesia Scrivere 2011, con tutte le opere partecipanti ed i vincitori
Pagine: 208 - Anno: 2012
ISBN: 9781471686214




Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie scelte più recenti nel sito:

 

Copyright © 2020 Scrivere.info