Poesie scelte da Scrivere.info

Game over

Kiaraluna

Sociale

Non credevo fosse tardi

tardi per rincorrere i miei passi
prendermi a schiaffi
cancellare
tappare i buchi della fuga

non so cacciare
non so distinguere le ombre
si perdono le tracce
nei sogni morti anch'essi all'alba

presunzione
poter fare indietro tutta se mi pare
e ritornare,
illuso smettere quel buio
che ingoia lui per primo se l'ingoio

lui t'invita, lui ti gioca
lui ti frega
lui
è sempre l'unico padrone
io la preda

dalla finestra sale il suolo
capogiro
il suo ultimo colore
ultimo volo

ho capito
quand'era tardi per capire
- game over -
ho perso la partita.

Kiaraluna | Poesia pubblicata il 04/03/11 | 3903 letture| 17 commenti

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di KiaralunaPrecedente di Kiaraluna >>
 

Nota dell'autore:

«La dipendenza in ogni forma, ti lascia l'illusione di avere il comando..."posso smettere quando voglio"...un padrone subdolo quel "paradiso artificiale" che si rivela solo quando, quasi sempre, è troppo tardi.»

 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.

17 commenti a questa poesia:
«La dipendenza! siamo schiavi di noi stessi e della nostra presunzione non considerando mai la fragilità sia della mente che dell'anima
Smetto quando voglio..., nella prossima vita...
Bellissima poesiadai concetti profondi e forti
Rosa rossa per te, Anna»
Rosy Marchettini

«Anche se condivido, non ci si deve mai arrendere, il dolore a volta non ha limiti, e nella vita ci si aggrappa sempre a qualche cosa o a qualcuno, e quando viene a mancare l'appoggio, ecco che crolliamo, ma rialzarsi è di coloro che ancora credono... Molto e sempre sentiti i tuoi versi...»
Jeannine Gérard

«Come nel gioco non si vince mai, ma si perde sempre. La dipendenza segna la debolezza dell'animo umano che si lascia cullare nel suo forte e trascinante oblio!
Una poe magnifica per il forte messaggio trasmesso!»
Giorgio Dello

«Una poesia ben scritta che fa riflettere sulle varie forme di dipendenza e sulla fragilità umana.
Opera molto apprezzata.»
Cinzia Gargiulo

«come un gioco di cui non si conodce la fine ma solo l'inizio... truffaldino... sempre grande nei versi... bellissima»
Midesa

«versi incalzanti per sottolineare la debolezza d'animo di alcuni che si fanno dipendenti di sostanze per sentirsi forti, straordinaria poesia, complimenti»
Citarei Loretta Margherita

«Versi che fanno meditare e riflettere
dipendiamo sempre da qualcosa e da qualcuno
molto apprezzata e sentita»
Danielinagranata

«E quante sono le dipendenze... fumo, alcol, droga, un uomo, una donna e tutto ma proprio tutto che ci rende schiavi di qualcuno o di qualcosa, compreso l'amore! Versi che hanno da dire tanto nella società in cui viviamo dove ognuno siamo dipendenti da qualcuno o da qualcosa!»
Dany Blasi

«E' giusto dire che si dipende sempre da qualcosa o da qualcuno, ma ci sono le dipendenze nocive che uccidono fisicamente e quelle che uccidono psicologicamente.
Forse bruciarsi con le proprie mani o, meno drasticamente dire, che proprio gli errori fanno capire quanto sia importante dipendere solo da se stessi, ma a volte è troppo tardi per ritornare sui propri passi.
Poesia molto bella che ho letto con infinito piacere ed interesse»
Shelly Nicole Del Santo

   «E' un'illusione quella di sopravalutarsi di credersi capace, all'occorrenza, di fermarsi, di fare marcia indietro, ma quando te ne rendi conto è ormai troppo tardi ed hai perso. Grande verità nei tuoi versi, strutturati mirabilmente e piaciutissimi. Complimenti Anna, sempre br avissima.»
Ela Gentile

«Tema molto forte e che "abbraccia" sicuramente tutti, perché la dipendenza assume molte forme ed è difficile dire Basta!»
Franca Donà astrofelia

«la natura ci ha costruito impastati di debolezze... e chissà perché le nostre dipendenze a volte insuperabili sono legate a ciò che più ci procura piacere... in effetti è una dura prova che quasi sempre ci vede sconfitti...
Straordinaria e condivisa.»
Pino Tota

«...brava...:partita persa (anche per noi "tabagisti" però!).
Come non condividere?
Condividere e... continuare ad uccidersi (della serie:"L'umana Stoltezza non ha limiti")»
mario calzolaro

«Riflessione profondissima: ognuno ha la sua forma di dipendenza da qualcosa ed è triste pensarci; come sarebbe bello se, ogni essere umano, fosse se stesso, sempre, ogni momento della vita, senza dover ricorrere a insulse abitudini per sopravvivere. Scrittura scorrevolissima di affascinante lettura.»
Libera Mastropaolo

«Nella vita abbiamo sempre qualche forma di dipendenza da qualcosa o qualcuno...
sta solo a noi tenere salde quelle redini, cercando di non eccedere, avendo
sempre il controllo della situazione, che se sfugge si avventa contro di noi...»
Silvia De Angelis

«Ritmo incalzante, versi penetranti ... si legge d'un fiato e lascia riflettere a lungo. Letta e apprezzata moltissimo ... un abbraccio»
Loretta Stefoni

«Siamo sempre dipendenti da qualcosa o da qualcuno anche se ci fingiamo sciolte e libere. A volte ti butta fuori gioco anche il credere in qualcuno donandogli la nostra fiducia incondizionata così che quando ci dimostrerà di averci usato, prendendoci gioco dei nostri sentimenti, ci sentiremo perdenti.»



Per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere
 
Kiaraluna ha pubblicato in questo sito:
 Le sue 241 poesie

La prima poesia pubblicata:
 Alla Fine Del Sentiero (14/03/09)

L'ultima poesia pubblicata:
 Il fetore dei giardini floridi dell'Ego (21/06/13)

Una proposta:
 Il Rumore Dell'Indifferenza (23/03/09)

La poesia più letta:
 Miele e zucchero di fate (06/07/09, 13267 letture)

  


Kiaraluna

Kiaraluna

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…

Ha un blog…

Leggi il blog personale di questo autore!

Ha una biografia…

Kiaraluna Leggi la biografia di questo autore!

Ha pubblicato…

Addio Alda
Autori Vari
Poesie per Alda Merini
Pagine: 92 - Anno: 2010
ISBN:


Foto di gruppo con poesia
Autori Vari
Un ritratto degli autori del sito attraverso le loro poesie
Pagine: 200 - Anno: 2009
ISBN: 978-88-6096-494-6


Festa delle Donne 2010
Autori Vari
Poesie per la Festa delle Donne. Il lato femminile della poesia
Pagine: 107 - Anno: 2010
ISBN:


Cristalli nel vento
Autrici del sito Scrivere
Una raccolta di poesie è talvolta cosa stucchevole se non sorretta da un’idea che dia coerenza a un “canovaccio”, una sorta di filo di Arianna che conduca il lettore alla scoperta di un significato d’assieme. In verità un’idea in questa pubblicazione c’è ed è “forte”: sedici poetesse, dotate di spiccato lirismo e felicemente ispirate, cantano la vita attraverso le sfaccettature di uno smeriglio di cristallo. Cristalli nel vento, è l’opportuno titolo dell’opera, e son davvero puri petali di cristallo queste liriche, petali da strappare uno per uno.
Pagine: 182 - Anno: 2010
ISBN: 978-88-95160-26-9


Anime in versi
Autori Vari
Antologia degli autori del sito Scrivere
Pagine: 132 - Anno: 2012
ISBN: 9781471686061




Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie scelte più recenti nel sito:

 

Copyright © 2020 Scrivere.info