Poesie scelte da Scrivere.info

Amore crudele

giuseppe gianpaolo casarini

Amore

Son volato in cielo
dalla Luna argentei raggi
ma non per te ho poi rubato:
ne ho fatto una sottile rete
a quel vecchio pescatore l’ho gettata
per rendergli più lieve la fatica.
Dal giardino di un re, non so quale,
ho colto un fiore, la più bella rosa
ma non per te; a quella vecchia stanca
l’ho donata: un dono per una vita
solitaria, mai sfiorata da un amore.
Son sceso sotto terra
in più punti ho poi scavato
zaffiri, rubini e pietre rare
gemme smeraldi a profusione
ma non per te: alla piccola orfanella
li ho portati che con la man tremante mendicava.
Cosa per me, cosa mi chiederai mi porti in dono?
Da pruni rovi e bianchi biancospini
rami su rami avevo tolto
e di spine una collana poi intrecciato,
era per te ma me la sono messa al collo.
Da erbe le più infestanti
e dei più velenosi fiori un mazzo
maleodorante avvolto da urticanti foglie
avevo con cura preparato
era per te ma me lo son tenuto
teneramente poi l’ho pur baciato.
Da sponde di fiumi, da vette di montagne
schegge di sassi, frammenti di appuntite rocce
un pesante fardello ne avevo tratto
con fatica poi da te portare:
davanti alla tua porta poi
mi son fermato, era per te.
Non ve erano bisogno
già li conoscevi eran gli stessi
coi quali un tempo non lontano
m’avevi tu trafitto il cuore.

giuseppe gianpaolo casarini | Poesia pubblicata il 10/05/11 | 7488 letture| 5 commenti

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di giuseppe gianpaolo casarini
 

Nota dell'autore:

«Alla mia Aspasia... ovviamente qualsiasi riferimento a persona o fatto è puramente casuale.»

 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.

5 commenti a questa poesia:
«Accurata stesura con finale "a sorpresa", dove l'amore si rivela... tracciando il suo risvolto di dolore...
Bella davvero!»
ilaria montali

«Sembra una favola questa poesia d'amore... Una favola amara... Volersi vendicare, e perché mai?! La vendetta migliore è l'indifferenza, per certe persone soltanto l'indifferenza va bene. Certo è difficile rimanere indifferenti verso chi si ama tanto ma il tempo è il migliore medico e verrà il momento che si potrà sorridere di questo amore tormentato che attualmente fa tanto soffrire. Poesia apprezzata»
Sara Acireale

«Immensamente bella, trepidamente si attende un cuore squarciato che poi sarà il nostro e mai quella che ti ha già reso morto ...molto piaciuta! Complimenti!»
Teresa Tarantino

   «Un amore così tormentato da farci desiderare grandi e piccole vendette, che mai saranno attuate: è proprio l'amore che si prova che non lo permette! E poi... e poi col tempo diverrà ricordo e non più pena. Intensa poesia, bella! complimenti!»
rosanna gazzaniga

«Questa me la ero persa: Belle rime e... vendetta atroce vendetta! Mi piace anche se amara e quindi la tengo»
Maria Rosy


Per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere
 
giuseppe gianpaolo casarini ha pubblicato in questo sito:
 Le sue 26 poesie

La prima poesia pubblicata:
 Amore crudele (10/05/11)

L'ultima poesia pubblicata:
 A mio padre- via Crespi (07/09/17)

Una proposta:
 Quella prima domenica d’Aprile (17/04/16)

La poesia più letta:
 Amore crudele (10/05/11, 7488 letture)

  


giuseppe gianpaolo casarini

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…

Ha una biografia…

giuseppe gianpaolo casarini Leggi la biografia di questo autore!



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie scelte più recenti nel sito:

 

Copyright © 2020 Scrivere.info