Poesie scelte da Scrivere.info

Quei fiori gialli alla mamma... quel dono di mio padre

giuseppe gianpaolo casarini

Famiglia

Macchie gialle i fiori gli occhi del tuberoso
elianto oggi fissi, lo stelo poco mosso, ignorando
il dio sole da cui quello si noma e sugge splendido
splendore fissano altrove, qui: occhi lacrimosi
la meta dello sguardo intenso questo doppio
scambievole amoroso sguardo, gialli fiori
che un tempo già lontano non dimenticato,
questo il motivo di questo pianto il mio,
mio padre alla mamma da rive di quei fossi
tolti, generosa serra non avara a man povera
gentile, in fasci umile dono d’amore le portava,
senza profumo più delle rose diceva profumati
senza valore per lei, ricordo, più cari di una gemma,
amor semplice rurale onesto contadino, alle rose
penso da me nel tempo ai vari amor donate alle
spine in dono nel tempo spesso invece ricevute.

giuseppe gianpaolo casarini | Poesia pubblicata il 06/10/11 | 3044 letture| 4 commenti

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di giuseppe gianpaolo casariniPrecedente di giuseppe gianpaolo casarini >>
 

Nota dell'autore:

«Fiori gialli stellati del topinambur (helianthus tuberosus)»

 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.

4 commenti a questa poesia:
«Oltre che essere bellissimi, margheritone gialle scusa se le chiamo cosi, sono utili come piante officinali e molto colorati e il caro Tuo padre faceva bei doni a lla Tua cara madre e Tu ci doni un bel canto accorato che dai Tuoi ricordi poni in poesia condividendo con noi lettori tal belle cose.»
PULSE Morganti Paolo

«un ricordo ben espresso, molto dolci i versi a ricordare la semplicità di un tempo, complimenti»
Citarei Loretta Margherita

   «una POESIA da sogno talmente e bella... con gusto raffinato medesimi all'oggi lo splendore che ti avvolse nel focolare... dove il genuino del cuore traspare nelle forme d'amore tra delizie e dolore... emoziona l'anima ed è dolcemente fantastica... COMPLIMENTI...è BELLISSIMA»
Splendido Leotta Michele

«Incredibile come un fiore possa vivere nel tempo – la parola appassire è ben lontana dal cuore nel nostro autore che in un modo del tutto particolare ci fa partecipi di momenti vissuti immersi in assoluta felicità.»
Berta Biagini


Per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere
 
giuseppe gianpaolo casarini ha pubblicato in questo sito:
 Le sue 26 poesie

La prima poesia pubblicata:
 Amore crudele (10/05/11)

L'ultima poesia pubblicata:
 A mio padre- via Crespi (07/09/17)

Una proposta:
 Quella prima domenica d’Aprile (17/04/16)

La poesia più letta:
 Amore crudele (10/05/11, 7488 letture)

  


giuseppe gianpaolo casarini

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…

Ha una biografia…

giuseppe gianpaolo casarini Leggi la biografia di questo autore!



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie scelte più recenti nel sito:

 

Copyright © 2020 Scrivere.info