Poesie scelte da Scrivere.info

Nassiriyah

Lucillo Dolcetto

Cronaca

In quella terra, dove un giardino
aveva creato il Signore per Adamo,
dove pur visse il patriarca Abramo,
si è compiuto un triste destino.

Due grandi mitologici fiumi,
solcano ancora quelle Regioni
soggette, nel tempo, a molte invasioni:
dal Grande Alessandro, fino ai Romani.

E tu, piccola Nassiriyah,
tristemente famosa diventi
a causa degl'infausti eventi,
dovuti a "pura" follia.

Diciannove furono i morti
a causa di quell'attentato,
da quelle persone ordito.
Quasi tutti eran soldati.

Loro: dovevan aiutare tua gente,
che il regime aveva vessato,
ad uscire dal triste passato,
e tornar a una vita "decente".

Invece: con solo scopo la morte,
alcuni "radicali consunti",
a loro volta defunti,
han deciso dei Nostri la sorte.

Lucillo Dolcetto | Poesia pubblicata il 24/11/11 | 1865 letture

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Lucillo Dolcetto
 

Nota dell'autore:

«Riferita all'attentato terroristico del 13 Novembre 2003 contro i Carabinieri ed i Soldati italiani, che causò 19 morti.»

 

Creative Commons LicenseQuesta poesia è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons: è possibile riprodurla, distribuirla, rappresentarla o recitarla in pubblico, a condizione che non venga modificata od in alcun modo alterata, che venga sempre data l'attribuzione all'autore/autrice, e che non vi sia alcuno scopo commerciale.

Per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere
 
Lucillo Dolcetto ha pubblicato in questo sito:
 Le sue 4 poesie

La prima poesia pubblicata:
 Nassiriyah (24/11/11)

L'ultima poesia pubblicata:
 MARIA MONTESSORI: una maestra speciale (10/09/12)

Una proposta:
 Primo maggio 1945 (30/04/12)

La poesia più letta:
 Grande italia (12/12/11, 2474 letture)

  


Lucillo Dolcetto

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie scelte più recenti nel sito:

 

Copyright © 2017 Scrivere.info