Poesie scelte da Scrivere.info

Ti avrei voluto ancora

Umberto De Vita

Spirituali

Nel libro dei miei ricordi
Tu portavi il peso della Croce
e ci nutrivi l’anima nella speranza
vagando nella bufera del mondo.
Fa’ ch’io sia, fratello Lolek,
portavoce di Cristo
a Tua immagine e somiglianza,
insegnami l’agire
prima che la nebbia adombri
lo spazio temporale.
Confido ciecamente in Te:
Tu sei il ventre dell’universo;
con il Tuo sorriso e dolcezza
seminavi amore e condivisione in Cristo.
Ti avrei voluto ancora,
contornato da bianche colombe
e con la mano benedicente.
La Tua veste talare
affascinava le folle
che’ mossa da leggero refolo
sembrava nuvola bianca,
e i fedeli impietriti
pregavano con Te e per Te.
Ti avrei voluto ancora,
sostenendoti nell’ultimo respiro
al limite della Tua resistenza,
intravedendo nelle Tue pupille
l’Icona della Vergine di Czestochowa.

Umberto De Vita | Poesia pubblicata il 20/01/13 | 2971 letture| 8 commenti

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Umberto De VitaPrecedente di Umberto De Vita >>
 
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.

8 commenti a questa poesia:
«Un testo che raffigura un personaggio, certamente uno dei più importanti nella storia della Chiesa moderna e che ha lasciato un segno nel cuore di tutti: San Giovanni Paolo II.
Un uomo la cui espressione del viso lo rendeva spesso quasi pensieroso, di fronte a tutte le sofferenze vissute in prima persona. Da buon padre spirituale, non perde di vista i suoi figli, e nonostante la malattia, trova il modo per comunicare ed essere vicino alla comunità. Esempio di incrollabile fede per i devoti e persino i non credenti, è riuscito a conquistare l’attenzione dei mass- media, al fine di diffondere gli emblematici messaggi di pace, di perdono, di amore e di carità. Sinceri complimenti all’autore!»
Galante Arcangelo

«versi dedicati ad un papa che è rimasto nel cuore di tutti.
Plauso all'autore che emoziona sempre con i suoi versi.»
Marinella Fois

«Una bellissima lirica, anch'io molto devoto a papa Karol e ogni pensiero rivolto a lui accarezza il mio cuore.»
Salvatore Ambrosino

«Bellissimi versi che mi hanno colpita ed emozionata. La sensibilità con la quale hai espresso la tua fede, la tua ammirazione e il tuo affetto per il nostro caro Papa, indimenticabile nei cuori di tutti, io la condivido totalmente, l'apprezzo e mi complimento con te, caro autore.»
Ela Gentile

   «Una poesia da leggere e da rileggere, con stessa nuova emozione e commozione. Versi splendidi, di bellezza invocativa verso la figura, la presenza protettrice di un uomo brillante, un grande Papa, un importante personaggio storico, al quale il poeta si rivolge con la fiducia, il rispetto e la semplicità di un figlio verso il padre..."ti avrei voluto ancora"...
Complimenti, veramente bellissima!»
carla vercelli

«leggo commossa questa lirica dedicata a Karol, anche per me me é la stessa cosa ho scritto più di un'opera a questo grande Papa, anche un racconto, la Sua figura mi ha rapito l'anima non lo dimenticherò mai, mi unisco alle parole di questa lirica... un inchino a questa poesia che son felice di non aver perso...»
carla composto

«Un Papa rimasto a molti nel cuore per la benevolenza, la sua buona disposizione d'animo verso il prossimo...»
daniela dessì

«Lirica pregna di spiritualità dove si evince l'animo del poeta desideroso di abbracciare il mondo della fede con spirito di grande umiltà...La figura del Santo Padre, rimasta memorabile nel cuore degli uomini, viene espressa con grande affetto da parte dell'autore che avrebbe voluto (lui come tanti) averlo ancora fra noi... Complimenti vivissimi!!»
Gianna Occhipinti


Per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere
 
Umberto De Vita ha pubblicato in questo sito:
 Le sue 11 poesie

La prima poesia pubblicata:
 Messina (una poesia d’amore) (09/01/13)

L'ultima poesia pubblicata:
 Firenze (16/09/15)

Una proposta:
 Come vivono i colchici (13/12/13)

La poesia più letta:
 La passione dei sensi (16/02/14, 3515 letture)

  


Umberto De Vita

Umberto De Vita

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…

Ha una biografia…

Umberto De Vita Leggi la biografia di questo autore!



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie scelte più recenti nel sito:

 

Copyright © 2018 Scrivere.info