Poesie scelte da Scrivere.info

Eppur non m'accontento dei baci che m'hai dato

Pagu

Introspezione

C'erano state gioviali parole inesperte
posate su altari di vogliose scoperte,
sorrisi incontrati dietro occhi bendati,
viaggi ai confini d'un cielo di polvere,
acri respiri ombravano l'antica memoria.

Ero e oggi sono davanti a un'immagine
storpiata dall'atavico nemico di sempre,
seguo la fila, circonferenze tracciate
mancante di forza per un salto nell'oltre
che pur io sento nel privato mio esistere.

Vedo mani segnate dalla presa incerta,
gambe magre cedono, inesauribili sforzi,
viso velato stanchezza dell'odierno
nei segni dell'estremo vivere in bilico,
tra speranze e sogni in paradisi terrestri.

Non era ricchezza la meta agognata
bensì fuggire dagli eterni conflitti,
normalità in mezzo a corse e sospiri
lasciando la Dea vanitosa al rapido passaggio
di chi pensa sia immenso l'umano piacere.

Giunto sono alla via di mezzo,
forse diverso o qualunque tra molti,
ma so che ho dato quel che potevo
tenendo un poco per un cuore sconfitto
che ancor cerca baci nei tragitti del tempo.

Pagu | Poesia pubblicata il 16/09/15 | 2040 letture| 16 commenti

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di PaguPrecedente di Pagu >>
 

Nota dell'autore:

«"La felicità non sta nell'essere amati: questa è soltanto una soddisfazione di vanità. La felicità sta nell'amare".
Thomas Mann
»

 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.

16 commenti a questa poesia:
«La meta agognata era la fuga dagli eterni conflitti... basta solo questa frase a fare di questa poesia introspettiva un meraviglioso dono!»
rosanna gazzaniga

«Grande maturità poetica e di pensiero. Profonda riflessione sull'amore, grande gioia scaturisce dall'essere amati, ma è felicità pura amare e donarsi completamente all'altro senza riserve. Un testo che incanta!»
Eolo

«Bella poesia introspettiva descrive un percorso di vita costituito da diverse tappe in cui si sperimenta la capacità d'amare, il sapersi donare mettendo alla prova se stessi e i propri limiti, raggiungendo un elevato grado di maturità e conseguendo la felicità che si prova nel mettersi a totale disposizione del prossimo, avendo come unico scopo l'amore nella propria esistenza.»
daniela dessì

«Tutti noi abbiamo bisogno di essere amati ed amare, sicuramente amare è complesso, ma non è mai poco quello che ognuno di noi riesce a dare perché doniamo noi stessi, la nostra vita, i nostri sogni, la nostra anima. l'autore in questo testo di grande spessore poetico dimostra grande sensibilità, consapevolezza e umiltà nell'accettare i limiti di un cuore che spesso viene sconfitto. Il mio elogio.»
Antonella Garzonio

«C'è una poesia in ogni periodo, una vita che si muove in modo autonomo per creare un'opera particolarmente geniale, curata in ogni dettaglio che solo Pagu riesce a descrivere e far vivere così intensamente. Ritrovo nelle sue poesie una forza unica sempre diversa e immensamente grande... Una maturità poetica ad alti livelli, segno di una grande sensibilità e di una grande virtú.»
Cristiano De Marchi

«Impegnativa poesia di un introspettiva visione, importante, consapevolezza non d'amore ma felicità nell'amare... trasportano il lettore questi versi, in una riflessione profonda quale la felicità.»


«Un viaggio interiore critico e profondo in cerca di sé, del proprio senso della vita che a volte contrasta con l'ambiente in cui ci si trova a vivere giorno per giorno. I versi danno molti spunti di riflessione, trasmettono un senso di autenticità e di equilibrio, tenendo sempre aperte le porte al futuro e al positivo. Con la consapevolezza di essere forse diverso o qualunque tra molti, ma sicuro di aver dato quel che poteva, l'uomo ora più che mai consapevole e maturo "ancor cerca baci nei tragitti del tempo" e sa che amare é la gioia assoluta, l'unica che puó dar senso alla vita. Un grazie di cuore al poeta per aver condiviso questo lavoro così ben costruito e profondo.»
Daniela Zarriello

«Bello questo guardar dell'Autore nel proprio passato per cercarvi con la memoria tutti quei baci donati per gioirne ancora adesso come allora. L'importanza d'un bacio d'amore è l'importanza stessa dell'amore e gioirne di quei baci donati è gioire ancor adesso d'amore, un amore provato. Bel verseggiare. Sempre notevole lirica, complimenti!»
Angela Schembri

   «Inizio dalla nota. E’ certamente così, amare rende felici, voler essere amati dagli altri, in realtà significa amare sè stessi e basta.
Il tempo che passa ci segna, ci cambia nel corpo e nella mente, ci offre visioni diverse della vita e dei valori che contano, cambia le nostre priorità. Giunti ad un’età più matura, facciamo bilanci, siamo più saggi, senza tuttavia smettere mai ” di cercare baci nei tragitti del tempo”»
Rosetta Sacchi

«Un percorso esistenziale e temporale che portano il valente Poeta a stilare pregevoli versi che analizzano i comportamenti personali, attraverso una profonda introspezione, di ieri giovane uomo dalle svariate sfaccettature e di oggi " nell'età di mezzo " che agisce con maggiore saggezza, ma attento ed esigente pur nella disponibilità e nella bramosia di un nuovo amore .Lirica che abbraccia due momenti della vita che si compensano con somme e sottrazioni... molto apprezzata la disanima senza sconti di uno stato d'animo trasparente, ma nel contempo incisivo e consapevole. Eccellente testo!»
Anna Di Principe

«La vita è un continuo divenire, in gioventù si può avere una certa vanità e il sentirsi amati, desiderati, quasi adorati può produrre un certo effetto sull'ego. Man mano che il tempo passa si matura, il carattere si tempra e si diventa consapevoli che l'AMORE, quello vero è formato dall'elemento di pura generosità, si vuole il bene dell'altro, il saperlo felice anche senza di noi. Si cresce, si matura (almeno così dovrebbe essere anche se alcuni restano sempre eterni adolescenti) e si capisce che il segreto dell'amore è semplicemente AMARE»
Sara Acireale

«Sfumano nel cuore questi versi... lasciando una sensazione di languida e consapevole malinconia... splendida l'ultima strofa... nell'altro essere l'ombra di se stesso... quel parlare di se stesso come di un imperscrutabile mistero... che nemmeno l'ovvio apparire di una immagine riflessa allo specchio può svelare... " che ancor cerca baci nei tragitti del tempo "...
Molto apprezzata nei musicali passaggi...»
Antonio Biancolillo

«amare è sentirsi appagati in ogni gesto che si dona... velarsi di poesia e sfiorare il cielo appena pensato... versi molto belli ...lasciano armonia dei sensi.
ottima»
Rosita Bottigliero

«Ai margini di un mito classico comincia una personale( e molto comune ai tanti... me compreso) quasi epopea... come inizia questa bella poesia nella gioventù che acerba spesso si specchia nella propria ingenua vanità e che passa prima o poi
per quelle foche caudine tipiche del passar del tempo... il quale
ha il merito assoluto di riequilibrare i valori della vita...
Uno qualunque????Credo proprio di no... una poesia che lascia tanti spunti da approfondire.»
zani carlo

«Sempre l'autore con parole sincere esprime quanto di più prezioso ha nel suo animo e nel suo intelletto, versi evocatori di momenti complessi ma emozionanti, che valeva la pena vivere e che vale la pena ancora ricercare in una quotidianità che passa, a volte sfugge.»
Paola Riccio

«Il tempo tra l'ieri e l'oggi, ed anche il domani, avrà sempre cose da mostrarci, da farci conoscere, farci fare altre esperienza e nell'andare avanti ci aiuta a conoscerci meglio, ed a conoscere meglio gli altri. Il tempo ci farà capire che i gusti ed il pensare cambia, cambia anche ciò che desideriamo oggi rispetto al passato. Crescendo ci rendiamo conto di ciò che abbiamo avuto e sperimentato e di ciò che ancora non abbiamo incontrato. Col passar degli anni i desideri cambiano direzione e noi siamo più consapevoli di ciò che desideriamo. Nella via di mezzo, capiamo che è più importante amare che essere amati, e ciò lo pensiamo perché siamo diventati altruisti e più maturi. Una lirica immensa che ho molto apprezzato per contenuto e forma.»



Per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere
 
Pagu ha pubblicato in questo sito:
 Le sue 19 poesie

La prima poesia pubblicata:
 Statua (29/03/14)

L'ultima poesia pubblicata:
 L’alba del fuori tempo (09/01/18)

Una proposta:
 Il calice e l’astrazione (22/08/16)

La poesia più letta:
 Astruso nutrimento (27/02/15, 2936 letture)

  


Pagu

Pagu

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…

Ha una biografia…

Pagu Leggi la biografia di questo autore!



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie scelte più recenti nel sito:

 

Copyright © 2018 Scrivere.info