Poesie scelte da Scrivere.info

Parole inutili

Franca Merighi

Introspezione

Queste parole spazzate via dal vento,
inutili parole senza frutto
come tristi campane che suonano per lutto
come le notti buie senza stelle in firmamento

Almeno qualcuno le ascoltasse
un filo di interesse sopra il viso
un piccolo cenno di un sorriso
qualcuno che di colpo si girasse...

Ma niente si muove nella sordità ostinata
nell'orgoglio esasperato senza cuore
l'oscurità dell'anima è peggiore
di qualsiasi parola pronunciata

Oramai non mi aspetto più risposta
nemmeno il disprezzo mi scalfisce
quando ci si afferra all'odio si capisce
che è meglio ignorare ogni proposta!

Franca Merighi | Poesia pubblicata il 08/11/15 | 2886 letture| 4 commenti

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Franca MerighiPrecedente di Franca Merighi >>
 
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.

4 commenti a questa poesia:
«Senza alcun dubbio, con le parole si può fare molto perché, a volte, si riesce a regalare un’emozione, confortare un animo, accarezzare la bellezza interiore di qualcuno, creare un’amicizia e tante altre belle cose, purché alle stesse seguano fatti e atteggiamenti concreti. In caso contrario, le parole inutili, potrebbero servire solamente a creare illusioni e castelli di sabbia. Un testo apprezzato molto, nel suo emblematico contenuto!»
Galante Arcangelo

«Le nostre parole “sentite” ma non “ascoltate” e comprese da chi più avremmo a cuore che lo facesse, se non addirittura rifiutate e ignorate, possono ferire come pugnali più di una parola brusca di risposta. L’indifferenza a quello che pensiamo da parte di chi amiamo può portarci al rancore anche verso gli altri. Profonda riflessione, con buon ritmo.»
poeta per te zaza

   «Un commento meritato per la poetessa, delusa ed amareggiata dalla vita, per cui alla fine si chiude nella sue rassegnazione, perché si convince che il suo parlare sono parole inutili. apprezzo e segnalo con fiocco. complimenti veramente!»
Giuseppe Vullo

«La musicalità e il ritmo crescente di questi versi spingono ad accellerare la lettura sino a quell'ultimo punto esclamativo che è come una porta sbattuta da chi, deluso e frustrato di non esser compreso, decide infine di desistere dal perder tempo e sprecar parole rivolte a chi non sa ascoltare.»
adriana sini


Per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere
 
Franca Merighi ha pubblicato in questo sito:
 Le sue 11 poesie

La prima poesia pubblicata:
 Come le foglie in autunno (31/10/15)

L'ultima poesia pubblicata:
 Triste realtà (12/08/17)

Una proposta:
 Notte Santa (24/12/16)

La poesia più letta:
 Cobardía (12/01/16, 7346 letture)

  


Franca Merighi

Franca Merighi

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…

Ha una biografia…

Franca Merighi Leggi la biografia di questo autore!



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie scelte più recenti nel sito:

 

Copyright © 2020 Scrivere.info