Poesie scelte da Scrivere.info

"1979"

Stefano Drakul Canepa

Riflessioni

Cerca di non cadere
quando il pavimento
scivolerà verso le stelle
e non si può sapere

Se la notte ci ucciderà
con un veleno
distillato dalle favole
o con la luna acida

Che stride alle pareti
controvoglia
senza la luce opaca
degli inverni finiti

Troppo male
per lasciare un ricordo
o un dolore leggero
nel vento di mare

Le lacrime non muoiono
per la nostalgia

Di qualche ferita aperta.

Stefano Drakul Canepa | Poesia pubblicata il 06/02/17 | 1504 letture

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Stefano Drakul CanepaPrecedente di Stefano Drakul Canepa >>
 

Nota dell'autore:

«Immagine: 76_by_ayla_es»

 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.


Per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere
 
Stefano Drakul Canepa ha pubblicato in questo sito:
 Le sue 67 poesie

La prima poesia pubblicata:
 "Dimenticami pure" (16/06/11)

L'ultima poesia pubblicata:
 "Lungo il sentiero (piccolo fiore)" (16/04/19)

Una proposta:
 "Un velo di stella" (21/02/19)

La poesia più letta:
 "Dimenticami pure" (16/06/11, 9991 letture)

  


Stefano Drakul Canepa

Stefano Drakul Canepa

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…

Ha una biografia…

Stefano Drakul Canepa Leggi la biografia di questo autore!



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie scelte più recenti nel sito:

 

Copyright © 2020 Scrivere.info