Nuovi autori:

Archivio poesie:

Gli autori:

Poesie scelte da Scrivere.info

Solipsismo

Elena Poldan

Impressioni

e poi cadde il silenzio
come d'improvviso un sipario
in quella gabbia di tralci e di rovi
dai cinti muri
dove ogni parola è un fendente
che affonda in grovigli di ragioni
dipanati da beoni

un labirinto di vertigine
che annaspa l'uscita
non arretrando l'Ego
che dall'alto del suo trono
trionfante decreta il suicidio
d'ogni reciproco dono

Elena Poldan | Poesia pubblicata il 21/05/17 | 268 letture| 1 commenti

 
<< SuccessivaPrecedente >>
Precedente di Elena Poldan >>
 
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.

1 commenti a questa poesia:
«Da sempre il soggettivismo esasperato ha procurato guai.
Purtroppo è una filosofia che appartiene all'uomo (sembra che l'abbia nel DNA).
Un pensiero che mi sento di condividere quello dell'autrice che in modo deciso e poetico sottolinea la necessità di cambiare atteggiamento.
Complimenti.»
Duilio Martino

  
Per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere
 
Elena Poldan ha pubblicato in questo sito:
 Le sue 41 poesie

La prima poesia pubblicata:
 Prigione (28/07/06)

L'ultima poesia pubblicata:
 Solipsismo (21/05/17)

Una proposta:
 Il mio lago (03/01/17)

La poesia più letta:
 Prigione (28/07/06, 4036 letture)

  


Elena Poldan

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…

Ha un blog…

Leggi il blog personale di questo autore!

Ha una biografia…

Elena Poldan Leggi la biografia di questo autore!



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie scelte più recenti nel sito:

 

Copyright © 2017 Scrivere.info