Poesie scelte da Scrivere.info

Lettera a mia figlia mai nata

Gabriella Giusti

Famiglia

Avrei voluto portarti nel mio ventre
vederti nascere
crescere
cullarti nelle mie braccia
amarti con tutto il cuore,
non sei mai nata.

Esisti nella mia mente sempre
ogni giorno
sei bella come il sole,
profumata come una rosa.

Ti vedo vestita da sposa
radiosa
colma di gioia,
vicino al tuo sposo.

Noi sempre unite
una cosa sola
peccato solo,
non sei mai nata.

Gabriella Giusti | Poesia pubblicata il 15/10/19 | 786 letture| 1 commenti

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Gabriella GiustiPrecedente di Gabriella Giusti >>
 
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.


1 commenti a questa poesia:
«Il dolore di una donna mai diventata madre è qualcosa di incommensurabile e sono versi questi che, pur nella loro semplicità, trasudano sofferenza e rimpianto al contempo. Particolarmente sentita e apprezzata...»
Stefano Sivo

  
Per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere
 
Gabriella Giusti ha pubblicato in questo sito:
 Le sue 9 poesie

La prima poesia pubblicata:
 Me chiamo Meo so er mejo gatto der Colosseo (11/10/18)

L'ultima poesia pubblicata:
 Er peperoncino la cipolla er sedano (21/11/19)

Una proposta:
 Lettera a mia figlia mai nata (15/10/19)

La poesia più letta:
 Attimi (01/06/19, 2899 letture)

  


Gabriella Giusti

Gabriella Giusti

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…

Ha una biografia…

Gabriella Giusti Leggi la biografia di questo autore!



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie scelte più recenti nel sito:

 

Copyright © 2020 Scrivere.info