Poesie scelte da Scrivere.info

Cento lustri e sette spicchi d’anno fa

Jim27

Amore

So che vivresti con me
cento lustri
e sette spicchi d’anno fa
a cogliere agrumi d’alabastro.

Sceglierei il più bel sasso
venato di chicchi e piani di luce
per levigare il viso del cielo
e capelli di nuvola.

Ti guarderei accadere,
come accade la notte,
ogni volta
senza sapere perché.

E questa volta
non saresti strofe di grano
ma resurrezione di te
sino alle guglie degli occhi.

Così accadrai ogni giorno,
nei giorni in cui sei stata,
nei baci che mi hai lasciato,
negli spicchi di tempo
che ho scolpito per te.

Jim27 | Poesia pubblicata il 01/11/19 | 865 letture

 
<< SuccessivaPrecedente >>
Precedente di Jim27 >>
 
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.

Per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere
 
Jim27 ha pubblicato in questo sito:
 Le sue 7 poesie

La prima poesia pubblicata:
 Rammendarono di seta i miei occhi (01/02/15)

L'ultima poesia pubblicata:
 Cento lustri e sette spicchi d’anno fa (01/11/19)

Una proposta:
 Pensieri di matita (11/03/15)

La poesia più letta:
 Una sillaba e tre rintocchi di matita (10/02/19, 1990 letture)

  


Jim27

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…

Ha una biografia…

Jim27 Leggi la biografia di questo autore!



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie scelte più recenti nel sito:

 

Copyright © 2020 Scrivere.info