Poesie scelte da Scrivere.info

Silenzi di vetri sporchi

Rosanna Peruzzi

Introspezione


Oggi parlo
delle ombre che nascondono
silenzi di vetri sporchi.

Fisso ogni sguardo
che non vedo più
da troppo tempo.

Quella sincerità
di rugiada che scivola
da petali asciugati al sole...

e la voce del cuore
carica di emozioni
trasparenti di nubi
nella solitudine delle mani

precipitano

nel labirinto claustrofobico
di pensieri lacunosi
di spazi d’erba.

Vi è tanto buio
dentro l’anima
ché la pelle si veste di nero

senza veglia
muore l’ultimo ricordo
di una goccia d’amore.

Rimane la finzione...

sopra questo palco
dove non voglio recitare.

Rosanna Peruzzi | Poesia pubblicata il 17/04/20 | 908 letture| 4 commenti

 
<< SuccessivaPrecedente >>
Precedente di Rosanna Peruzzi >>
 
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.


4 commenti a questa poesia:
«Le stesse ombre che portano finzione, sono scivolate
dietro un velo nero che non meritava veglia.
Introspezione vera, che induce l’autrice ad affermare
che non è un’attrice!»
Marinella Fois

«Ombre come nuvole scorrono a sporcare la nitidezza delle immagini che ora sembrano distorte e sporche. Tra le mani si cercano quelle immagini sincere che si nascondono negli spazi di oggi... precipitano nella opacità di pensieri lacunosi. Preghiere non spente tra le mani cariche di amore, amore per quelle sensazioni che ancora aleggiano tra le spine stese dentro l’anima. Era solo ieri sperare, desiderare in un’ascesa senza limiti...
ma il presente è sia grave schianto... sia fulgido protendersi verso la finzione. Ma sopra questo palco fatto di finzione "l’Autrice non vuole recitare". Versi che ascendono all’apice della coscienza come sottile memoria, un viaggio retrospettivo che culla il nostro verso l’anima che aspetta la sua rinascita...»
Antonio Biancolillo

   «Ogni volta che leggo le poesie di Rosanna, resto senza parole. La sua facilità nell’uso delle metafore, mi affascina e coinvolge. Si resta come intrappolati dentro il testo; cerchi di capire i suoi pensieri, cerchi di comprendere lo stato d’animo e poi, rileggi la Poesia e cambia tutto. Le sensazioni sgorgano da un cuore sensibile; un cuore che riesce ad ascoltare la propria voce interiore... quella voce che nasce da dentro l’anima e che non si può zittire... e immediatamente le immagini si colorano e le emozioni travolgono. Anche se in questo momento c’è buio dentro l’anima, ci si rende conto che non si può mentire... finzione che l’Autrice non ama per nulla... lei odia recitare... e si capisce chiaramente leggendo le sue Poesie.»
Giacomo Scimonelli

«L’ autenticità del suo esser è l’unica condizione per dar voce al cuore stracolmo d’emozione pur se precipita "quella sincerità di rugiada che scivola da petali asciugati al sole ...". Siamo ombre di cui non ci approprieremo mai! Affascinante introspezione dell’Autrice in tale metaforica immensa opera.»
Danilo Tropeano


Per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere
 
Rosanna Peruzzi ha pubblicato in questo sito:
 Le sue 24 poesie

La prima poesia pubblicata:
 Due ali per volare (20/08/12)

L'ultima poesia pubblicata:
 Silenzi di vetri sporchi (17/04/20)

Una proposta:
 Zone d’ombra (01/12/18)

La poesia più letta:
 Due ali per volare (20/08/12, 7025 letture)

  


Rosanna Peruzzi

Rosanna Peruzzi

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…

Ha un blog…

Leggi il blog personale di questo autore!

Ha una biografia…

Rosanna Peruzzi Leggi la biografia di questo autore!



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie scelte più recenti nel sito:

 

Copyright © 2020 Scrivere.info