Poesie scelte da Scrivere.info

Tra la pioggia e la nebbia

Sara Acireale

Amicizia

Quando s’oscura il cielo
l’anima è nel tormento
e nasce il malcontento
celato dentro un velo.

La lacrima che scende
sopra il tuo viso stanco
è una spina nel fianco
che sul cuore si stende.

È bagnata la sabbia
e non trovi il conforto
hai perduto il supporto
tra la pioggia e la nebbia.

Il dolore celato
si trasforma in sorriso
illumina il tuo viso
se l’ angelo è arrivato.

Sara Acireale | Poesia pubblicata il 07/09/20 | 732 letture| 13 commenti

 
<< SuccessivaPrecedente >>
Precedente di Sara Acireale >>
 
 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.

13 commenti a questa poesia:
«Immagini poetiche che scorrono in versi molto belli, toccando inquietudine, malinconia e speranza...»
rosanna gazzaniga

«Alle malinconie della vita sempre porti una ventata positiva. Poesia eccelsa nei contenuti e nella metrica. Un plauso!»
Giuseppe Mauro Maschiella

«Quando la solitudine ci coglie tutto diventa triste e stagnante, come un cielo plumbeo minaccioso di pioggia e gelo. Il cielo perde i colori e l’animo soffre. Però appena le condizioni mutano, quando un "Angelo" scende dal cielo per farci compagnia, allora torna il sorriso e la vita risplende...»


«dolce e delicata poesia, la sensibilità della poetessa si gusta tra le splendide rime che ne decanta del composto poetico il sublime... felicità...è stupenda»
Splendido Leotta Michele

«Nella chiusa è presente tutto l’ottimismo che caratterizza le opere della sensibile Autrice.
Il dolore, la tristezza e la malinconia, fanno parte della vita e non si deve fare finta di nulla... si deve saper convivere con questi stati d’animo. Prima o poi arriverà un sorriso ad allietare la vita... e scomparirà quel senso di sconforto che vive dentro le lacrime. La speranza è l’unica medicina per chi soffre.
Una Poesia ben scritta, armoniosa e ricca di spunti di riflessione.»
Giacomo Scimonelli

«versi malinconici e belli che ho molto
apprezzato delicato ed intenso contenuto»
carla composto

«quel sentire, dietro ogni situazione, fa scaturire ottimi versi che fanno meditare...
una poetica che lascia una sensazione molto forte. Complimenti»
Rosita Bottigliero

   «Poesia bellissima e profondissima che ha un un’incipit intriso di tristezza, quella malinconia che porta solitamente la stagione autunnale col suo clima. Ma l’incipit viene superato dall’ottimismo che caratterizza la splendida chiusa con l’arrivo dell’angelo col radioso sorriso. Metafora che infonde speranza nel futuro e non è poca cosa in questi tempi tristi e bui. Complimenti alla poetessa ‼️👏👏👏🔝🎶»
Michelangelo La Rocca

«Il tempo ombroso incute un senso di profonda tristezza,
difficile da superare, se non interviene quella luce improvvisa
capace di donare nuova serenità...
Versi bellissimi»
Silvia De Angelis

«come una lieve danza i versi cadenzano
momenti di tristezza
che sembra non trovare conforto .
C’è pioggia e nebbia intorno, ma
un angelo fa ritornare il sereno
con un timido sorriso ...
elogi!»
Stefana Pieretti

«Ottimo lavoro sia sul contenuto con delle belle metafore sia dal punto di vista metrico con precise quartine di settenari in rima incrociata. Noto notevoli miglioramenti nel percorso poetico dell’autrice ed uno stile tutto suo che la identifica. Personalmente trovo più forza nelle prime due quartine rispetto alle altre.»
Augusto Cervo

«Struggenti poetiche malinconiche immagini che ci accomunano un po’ tutti - negli arenili dell’anima - ci fa dono stamane l’Autrice, con finale di luminosa speranza e intrinseco invito a non abbattersi nei momenti tristi della vita poiché la luce per ognuno di noi prima o poi arriverà. Apprezzatissima.»
Danilo Tropeano

«Nebbia e pioggia che portano un senso di profonda malinconia e sollecitano, forse, ricordi angosciosi. Personalmente amo anche il brutto tempo. La pioggia, non violenta, mi ha sempre suggerito emozioni e offerto ispirazione per versi suggestivi. Lo stesso effetto credo che l’abbia fatto all’autrice, che offre a noi lettori, questi versi melodiosi e scorrevoli intrisi di lieve malinconia.»
Vivì


Per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere
 
Sara Acireale ha pubblicato in questo sito:
 Le sue 21 poesie

La prima poesia pubblicata:
 Tempesta (30/09/08)

L'ultima poesia pubblicata:
 Tra la pioggia e la nebbia (07/09/20)

Una proposta:
 Il canto di un migrante (24/10/18)

La poesia più letta:
 Un amico è come il sole (09/07/09, 21969 letture)

  


Sara Acireale

Sara Acireale

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…

Ha una biografia…

Sara Acireale Leggi la biografia di questo autore!



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie scelte più recenti nel sito:

 

Copyright © 2021 Scrivere.info