Poesie scelte da Scrivere.info

La mia patria offesa

Manuela Magi

Cronaca

Lo stivale immerso nel mare
lambito da spume di mille scogliere
tinto di verdi pini svettanti
dove la bianca neve s' appende.
Laghi profondi rispecchian montagne
rime forgiate onor di poeti
prati bagnati di pura rugiada
fiori viola nella vallata
fiumi e ruscelli di acque argentine
pietre rotonde e levigate,
scendono lungo ghiaiosi pendii.
Uno stivale a misura d'uomo
che proprio lui ha devastato,
lingue di fuoco
hanno bruciato gli abeti
scorie e veleni nelle acque salate.
Fumi tossici nei luoghi più ameni
dove andremo per esser felici?
Lo stivale sporcato di fango
mentre il mondo ne parla più spesso
che dolore annusare e vedere
strade buie come pattumiere.

Manuela Magi | Poesia pubblicata il 19/01/08 | 2371 letture| 6 commenti

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Manuela MagiPrecedente di Manuela Magi >>
 

Nota dell'autore:

«Emergenza della spazzatura a Napoli»

 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.

6 commenti a questa poesia:
«Sono sagge parole, esse dovrebbero far meditare tutti coloro che offendono il nostro Paese. Ciò che viene così bene descritto, è lo specchio dell'insulsagine di noi Italiani, incapaci di valorizzare il nostro territorio, sommergendolo di schifezze di ogni genere. Se c'è una cosa che dobbiamo fare, è riappropriarci dell'indignazione.»
Mario Chinello

«Sono pienamente d'accordo con questa poesia anche se la sporcizia non è solo naturale purtroppo ma anche morale, politica e civile. Ottima interpretazione di un periodo di crisi naturale evidente.»
Antonio Il Cavaliere

«Un grido di dolore purtroppo vero e condiviso.
Poesia bella d apprezzata.»
Antonella Bonaffini

   «Versi rabbiosi, convivisibili, di triste eleganza ed armonia. Un grido di dolore, orgoglioso.»
Paolo Ursaia

«Dove andremo per essere felici?
In questa frase tutta l'essenza di una situazione apocalittica che sembra non toccare mai il fondo.
Poesia molto armoniosa.»
White


Per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere
 
Manuela Magi ha pubblicato in questo sito:
 Le sue 40 poesie

La prima poesia pubblicata:
 Rifiuto (26/05/07)

L'ultima poesia pubblicata:
 Confondono gli occhi (05/12/11)

Una proposta:
 Vita (16/09/07)

La poesia più letta:
 Al mio paese (26/06/07, 5106 letture)

  


Manuela Magi

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…

Ha un blog…

Leggi il blog personale di questo autore!

Ha una biografia…

Manuela Magi Leggi la biografia di questo autore!

Ha pubblicato…

Tibet
Autori Vari
«E’ con grande gioia che leggo questo bellissimo libro, che contiene parole che illustrano le caratteristiche e la bellezza della cultura e della religione Tibetana, dello splendido paesaggio del “tetto del mondo”. Le poesie contenute in questo libro dimostrano sintonia con il puro, amorevole e semplice cuore del popolo Tibetano. Apprezzo moltissimo l’amore e l’affetto degli autori di queste poesie verso le tradizioni del Tibet e verso la sua eredità spirituale.
Agli autori di queste poesie va il mio ringraziamento e le mie preghiere, ma anche a tutti coloro che le leggeranno!»
Lama Geshe Gedun Tharchin
Il ricavato della vendita di questo libro sarà dedicato al beneficio dei monaci e dei rifugiati tibetani

Pagine: 59 - Anno: 2008
ISBN:


San Valentino
Autori Vari
Le sfaccettature dell'amore nel giorno a lui dedicato
Pagine: 55 - Anno: 2008
ISBN:




Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie scelte più recenti nel sito:

 

Copyright © 2017 Scrivere.info