Poesie scelte da Scrivere.info

Indifferentemente

RisaDiTali

Cronaca

Sguardo di lupo
Occhio di anima
Accantonata al marciapiede.

Voli di anima
Cuore che batte
Volo di corpo
E il motore non parte.

Anima stanca
Ora seduta
Guardi la vita
Ormai perduta
Buttata in un volo accidentale
Il sangue rappreso
Che non fa male

Oh dolce anelito
Non respirare
Ignora e voltati
Su non guardare
Scorci di piedi
Di passanti impassibili
Sporchi e logori
Di peccati indicibili.

Ignora la rabbia
per chi ti ha scavalcato
che tanto nella vita
mi ci ero abituato.
Mia anima alata
Sorridi alla Signora
Che nascosta dal cappuccio
Avverte che è l’ora,
abbraccia il gioielliere
trasmettigli calore
e colma il suo vuoto
per l’amico che muore.

Saluto la terra,
saluto la gente
per cui sono stato
Angelo Galante
E saluto anche voi
Passanti indifferenti
Finché ci si rivede
Siate pure contenti.

Chi indifferentemente vive
Indifferentemente muoia
Ferisce e perisce
Senza tormento
Per aver vissuto senza sentimento.

RisaDiTali | Poesia pubblicata il 24/04/08 | 2796 letture| 3 commenti

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di RisaDiTaliPrecedente di RisaDiTali >>
 

Nota dell'autore:

«Portiere di 51 anni si schianta al suolo dopo un volo di 30 metri in via Nomentana a Roma, all'incrocio con Porta Pia, Angelo Galante,. Per oltre due ore il cadavere resta a terra tra l'indifferenza dei passanti che lo scavalcavano pur di continuare la loro quotidianità. Quando i carabinieri hanno impedito ciò, si lamentavano per dover allungare il loro percorso. Solo il gioielliere del palazzo di fronte, Paolo Peroso che conosceva Angelo da anni, scioccato dall'indifferenza e anche dalla morbosa curiosità di chi alzava il telo per osservare il cadavere, ha richiamato al rispetto per la vittima.»

 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.

3 commenti a questa poesia:
«"Chi indifferentemente vive
Indifferentemente muoia
Ferisce e perisce
Senza tormento
Per aver vissuto senza sentimento."
Indifferenza che nasce dalla paura e dalla frenesia di una società che non si pone più nessun limite, dimenticando il vero sentimento che nasce dalla semplicità delle cose. Parole non potevano essere più azzeccate. Un 10 e lode da un ventenne siciliano.»


«molto belli questi 3 versi
di passanti impassibili
sporchi e logori
di peccati indicibili

straordinari»
Kkroz

   «STRAORDINARIA... Solo Fabrizio De Andre' avrebbe scritto una ballata come la tua poesia; la tua sensibilità è di sicuro arrivata fino ad Angelo Lele»
Emanuele Saccardo Figlio Di Cl


Per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere
 
RisaDiTali ha pubblicato in questo sito:
 Le sue 13 poesie

La prima poesia pubblicata:
 La ballata degli erranti (23/04/08)

L'ultima poesia pubblicata:
 I Miei Occhi (19/09/09)

Una proposta:
 Ancorata al suolo (08/11/08)

La poesia più letta:
 Lode al cioccolato (31/10/08, 7173 letture)

  


RisaDiTali

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…

Ha una biografia…

RisaDiTali Leggi la biografia di questo autore!



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie scelte più recenti nel sito:

 

Copyright © 2017 Scrivere.info