Poesie scelte da Scrivere.info

Bambini schedati

Michele Serri

Cronaca

Un nuovo millennio
iniziato male
ha sepolto speranze
di pace e civiltà
e come una macchia d'olio
s'espande l'odio
la storia
che non insegna mai nulla
e cose già viste
che prepotenti ritornano
già Hitler imitatore
e Mussolini precursore
terrificante allievo
che supera il maestro
ci saranno ancora imitatori
per il nuovo maestro?
L'intolleranza avanza
diversione senza scampo
o integrazione o negazione
integrazione
che sa di annullamento
la grande omologazione
non contempla il sentimento
dapprima Gentilini
e la sua passione venatoria
a cacciare i marocchini
molto avido di gloria
poi quel tale di Milano
che pensa più facile
la battaglia al ratto
che del gitan lo sfratto
adesso c'è Maroni
che sempre a fin di bene
vuol l'impronta digitale
e l'aumento delle pene
dove anche i bambini
dovran premere i ditini
ma sempre a fin di bene
del loro stesso bene
si sanno a memoria
le menzogne della storia
e sempre salvatori
si fingon gli oppressori
seppure defilato
avalla il grande capo
e pronta è la sua firma
per l'editto promulgato
soffro per quei bambini
dentro la questura
mentre dell'impronta
subiscon la tortura
se questa dell'italiano
è l'intima natura
d'essere italiano
dico la mia abiura.

Michele Serri | Poesia pubblicata il 03/07/08 | 2262 letture| 2 commenti

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Michele SerriPrecedente di Michele Serri >>
 

Nota dell'autore:

«Riflessioni riguardo la proposta di legge per il rilevamento delle impronte digitali ai bambini rom...»

 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.

2 commenti a questa poesia:
«un grazie, per la pulizia d'animo mi permetterà di dire, all'amico, Michele. Questo è un tema che in realtà non tira le cuoia da un millennio o più. Vergogna italietta delegata e clericale! . Si ricordi chi non condivide che i signori ”italiani brava gente” sono carne e merda esattamente come qualunque altro popolo della terra. Qualunque. Ma certamente l'uguaglianza c'è chi la vende come utopia! , non è mai in saldo, non conviene sempre. Ma verrà il giorno... e ne risponderanno»


  
Per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere
 
Michele Serri ha pubblicato in questo sito:
 Le sue 29 poesie

La prima poesia pubblicata:
 morte (25/05/06)

L'ultima poesia pubblicata:
 Una strada ordinata (10/07/10)

Una proposta:
 Slalom (24/05/09)

La poesia più letta:
 Tenace zia (16/08/07, 6170 letture)

  


Michele Serri

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…

Ha un blog…

Leggi il blog personale di questo autore!

Ha pubblicato…

Tibet
Autori Vari
«E’ con grande gioia che leggo questo bellissimo libro, che contiene parole che illustrano le caratteristiche e la bellezza della cultura e della religione Tibetana, dello splendido paesaggio del “tetto del mondo”. Le poesie contenute in questo libro dimostrano sintonia con il puro, amorevole e semplice cuore del popolo Tibetano. Apprezzo moltissimo l’amore e l’affetto degli autori di queste poesie verso le tradizioni del Tibet e verso la sua eredità spirituale.
Agli autori di queste poesie va il mio ringraziamento e le mie preghiere, ma anche a tutti coloro che le leggeranno!»
Lama Geshe Gedun Tharchin
Il ricavato della vendita di questo libro sarà dedicato al beneficio dei monaci e dei rifugiati tibetani

Pagine: 59 - Anno: 2008
ISBN:


Foto di gruppo con poesia
Autori Vari
Un ritratto degli autori del sito attraverso le loro poesie
Pagine: 200 - Anno: 2009
ISBN: 978-88-6096-494-6




Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie scelte più recenti nel sito:

 

Copyright © 2017 Scrivere.info