Poesie scelte da Scrivere.info

Catastrofe pasquale

Massimo Imperato

Cronaca

Aprite le tende,
pavidi figli della catastrofe.
Tanti, uniti, stretti,
ma miseramente soli
al cospetto di fatal terrore.
Figli arcigni di grigiastri monti,
fitti di boschi,
e di erbosi pascoli,
trucidati nel sonno
durante un natural sussulto
di tanto amata Madre Terra.
Aprite, orsu', le tende,
solo materna mano
rendere potra' la vita
senza voler strappata
si come nei secoli già data.
Uscite dalle tende
figli di Roma antica,
in risposta al filial rapporto,
in gloria e onore dei morituri
per riparare il torto.
Abbandonate quelle tende
degni eredi di Ovidio,
per scrivere la storia
di un popolo risorto.

Massimo Imperato | Poesia pubblicata il 10/04/09 | 2004 letture

 
<< SuccessivaPrecedente >>
<< Successiva di Massimo ImperatoPrecedente di Massimo Imperato >>
 

Nota dell'autore:

«Dedicata alla gente d'Abruzzo colpita dalla catastrofe del terremoto»

 

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.

Per inserire commenti su questa poesia, vai sul sito Scrivere
 
Massimo Imperato ha pubblicato in questo sito:
 Le sue 29 poesie

La prima poesia pubblicata:
 Ho creduto (12/09/07)

L'ultima poesia pubblicata:
 Anni e compleanni (01/11/15)

Una proposta:
 Il viaggio di ritorno (11/11/11)

La poesia più letta:
 Buon compleanno (24/04/08, 5333 letture)

  


Massimo Imperato

Massimo Imperato

Ha scritto anche…

Ultime poesie pubblicate:

Pubblica in…

Ha un blog…

Leggi il blog personale di questo autore!

Ha una biografia…

Massimo Imperato Leggi la biografia di questo autore!



Sito di poesia: pubblicare poesie su Internet

Poesie scelte più recenti nel sito:

 

Copyright © 2017 Scrivere.info